Utilizziamo cookie per scopi tecnici, analitici e per permetterti un'esperienza di navigazione ottimale all'interno del nostro sito. Clicca su accetto per continuare con la navigazione oppure visita la nostra pagina dedicata o cambia le opzioni del tuo web browser.

Trentino Strutture nasce dall'ambizione e dall'esperienza di Secchi Gabriele nel marzo 2006, nel centro storico di Sabbionara d'Avio. A seguito di una più che ventennale esperienza nel settore della serramentistica, della carpenteria metallica e dei rivestimenti in alluminio e materiali compositi, decide di dar vita ad una propria azienda partendo dal poco spazio disponibile sotto casa. Ma il costante aumento di lavoro, le commesse da realizzare in breve tempo e la necessità di stoccare il materiale in spazi idonei, porta il titolare a trovare uno spazio più adatto all'attività. Nel 2007 quindi la sede produttiva viene spostata in un capannone in affitto di circa 150mq, dove vengono posizionati i primi macchinari: troncatrice a nastro per acciaio, saldatrice a filo, trapano a colonna ed il primo mezzo aziendale, un furgone nuovo di zecca. A completare lo spazio un piccolo magazzino accessori per alluminio, vetro e acciaio inox ed una manciata di barre grezze in acciaio, utensili per cantiere e poco più. In quegli anni, passati a conquistare clienti in tutto il Trentino offrendo i prodotti migliori uniti alla grande esperienza maturata, vengono introdotte importanti novità in ambito serramentistico. Viene abbozzata la marcatura CE dei serramenti e quindi la parte normativa diventa importante a tal punto da dover appoggiarsi a dei software complessi e dedicati a questo settore. 

Nel corso di luglio 2008 entra a far parte dell'organico Mattia, il figlio maggiore di Gabriele, che ha appena concluso con successo gli studi di perito informatico. L'unione delle nuove tecnologie informatiche ed elettroniche in generale con l'esperienza maturata sul campo del padre porterà a passi enormi verso l'automazione in un futuro non molto lontano. 

Col passare dei mesi e con l'apprendimento delle tecniche e delle lavorazioni della nuova forza lavoro, i clienti decidono sempre più di affidarsi a Trentino Strutture in quanto alcune lavorazioni richiedono la presenza di almeno 2 persone, come ad esempio l'installazione di infissi e ringhiere. Ai soliti prodotti che si eseguono però, i clienti cominciano a richiedere opere di finitura come rivestimenti in alluminio, pareti divisorie per l'industria, coperture ed automazioni come porte automatiche per negozi, cancelli carrabili e portoni sezionali ed a libro per garage e capannoni. Si decide dunque di affidarsi a partner di assoluta qualità per completare la gamma prodotti ed accontentare sempre più il cliente finale.

Passano gli anni e la forza lavoro aumenta ancora. Si aggiunge del personale dipendente che aiuti nella realizzazione e posa dei manufatti in acciaio eseguiti internamente e dei serramenti che vengono fatti eseguire da aziende specializzate nel conto lavoro nelle vicinanze. Negli anni 2010-2011 si ripresenta il problema del poco spazio. La produzione continua ad aumentare, le commesse chiedono sempre meno tempo per la loro realizzazione ma lo spazio a disposizione non è sufficiente per tenere a magazzino il prodotto finito pronto per la posa. Si comincia quindi a cercare una nuova sede.

Proprio in quel periodo Trentino Sviluppo, azienda per lo sviluppo delle attività economiche del territorio trentino, pubblica un bando per la vendita dell'area ex Calzedonia in zona industriale ad Avio. Partecipiamo quindi agli incontri con le autorità locali, i rappresentanti degli artigiani trentini ed a vari tecnici di Trentino Sviluppo. Si decide quindi, in sintonia con un folto gruppo di aziende del posto, di acquisire uno dei 2 lotti presenti nel bando. Le altre aziende che partecipano, decidono di dividersi lo spazio costruito esistente mentre noi, non trovando la quadra con i vari spazi proposti, decidiamo di acquistare il terreno fabbricabile posto a sud del lotto, in posizione fronte strada.

2200 metri quadrati entro pochi mesi si trasformano in un capannone da 840 mq dove trovano spazio gli uffici, i servizi, un piccolo spazio espositivo ed una grande area produttiva. Nel piano di trasferimento ed ampliamento vengono introdotti alcuni punti cardine per lo sviluppo futuro dell'azienda: un carroponte da 5 tonnellate con scartamento di circa 22 metri e l'intero reparto produzione alluminio. Entrano quindi nel parco macchine una troncatrice CN a 2 lame per i profili in alluminio di serramenti, balconi e scuretti, un'intestatrice per i profili ed un pantografo per la realizzazione manuale di scassi per serrature e maniglie. La mole di lavoro nei 12 mesi successivi rimane pressochè stabile e permette a tutti quanti di stabilizzarsi ed adattarsi alla nuova sede che risulta circa 6 volte lo spazio a disposizione che si aveva prima ed ai nuovi macchinari. La produzione ed installazione di serramenti prende sempre più spazio e tempo all'interno della sede e quindi ad inizio 2015 si coglie l'occasione di acquistare un centro di lavoro CNC per profili in alluminio in grado di lavorare su 4 assi anche in multipezzo. Un salto concettuale e di riorganizzazione del lavoro molto importante per la nostra azienda. La ripetitibilità delle lavorazioni, anche le più semplici, a distanza di mesi, richiamando un programma già creato una volta ci permette di ottimizzare i tempi di produzione ed aumentare qualità e velocità nell'esecuzione delle commesse.

Decidiamo inoltre di cogliere l'invito da parte di Schüco Italia, partecipando con grande entusiasmo e curiosità ad una serie di incontri e corsi formativi per diventare Partner di Qualità Finestre e Facciate Schüco, azienda tedesca leader indiscussa nel mercato mondiale del serramento.

 

 

 

 

 

Insieme all'infisso, per effetto dei decreti sul risparmio energetico e quindi la sostituzione di infissi esistenti, ci troviamo sempre più a dover utilizzare pressopiegati in lamiera come elemento di finitura tra nuovo infisso e vecchio falsotelaio. Per questo, a cavallo tra il 2016 e 2017 abbiamo deciso di investire sul reparto lamiera con l'acquisto di cesoia, scantonatrice, punzonatrice e pressopiegatrice. Il primo passo verso un futuro aziendale digitalizzato è stato fatto nel lontano 2008, quando fu introdotto il nostro primo software per i serramenti. Ora con macchinari all'avanguardia, pronti per l'industria 4.0, con controlli numerici e simulazioni in 3d, abbiamo iniziato un vero e proprio cammino. La modellazione 2D di tutti i particolari eseguiti in carpenteria, salvati nei nostri server e sempre a disposizione nostra e del cliente ci permette, a distanza di anni, di apportare modifiche o riparazioni su quasi tutte le nostre realizzazioni.